Filler e naso: quali difetti posso correggere con l’acido ialuronico?


Per cambiare l’aspetto del proprio naso e correggere qualche piccolo difetto estetico, non sempre è necessario ricorrere alla chirurgia plastica. In alcuni casi infatti è possibile sottrarsi ai lunghi tempi di intervento e post-operatori della rinoplastica e optare per soluzioni fast.

In sostituzione della chirurgia, c’è dunque il rinofiller, un trattamento di medicina estetica che permette di migliorare l’aspetto del naso attraverso l’infiltrazione di sostanze riempitive come l’acido ialuronico.

Niente bisturi e niente sala operatoria per eseguire questa rinoplastica non chirurgica e ammirare già al termine della seduta ambulatoriale i suoi risultati.

Ma quali difetti è possibile correggere con un rinofiller?

La procedura è indicata in tutte quelle situazioni in cui è presente un piccolo difetto estetico del naso celabile attraverso infiltrazioni di acido ialuronico.

In particolare, il rinofiller permette di correggere difetti come una gobba del dorso, una punta cadente e alcune piccole irregolarità superficiali del setto.

Ma attenzione parliamo di soli difetti estetici! In trattamento infatti non è indicato per risolvere un problema funzionale del naso. In presenza di setto deviato o irregolarità ossee o cartilaginee che generano difficoltà respiratorie, la sola soluzione è la chirurgia plastica.

Per quanto riguarda infine i risultati del rinofiller, seppur non permanenti, hanno una durata variabile di circa  12 mesi.