Botulino e rughe della fronte


Se si “arriccia” la fronte sono lì e non notarle è davvero difficile: parliamo delle rughe d’espressione frontali.

L’inestetismo, comune a uomini e donne, conferisce al viso un aspetto stanco e invecchiato e nasconderlo è davvero difficile.

Ma come possiamo correggere queste rughe?

Di certo non possono essere trattate con un filler a base di acido ialuronico ma sempre dalla medicina estetica arriva un altro acerrimo nemico dell’invecchiamento della pelle. SI tratta del botulino.

Lo sostanza infatti è indicata per il trattamento di tutte le rughe d’espressione permettendo di eliminarle temporaneamente offrendo un viso ringiovanito e risultato effetto lifting.

L’efficacia del botulino è data dalla sua capacità di ridurre la contrazione muscolare, bloccando la produzione del neurotrasmettitore acetilcolina.

Il trattamento si esegue in seduta ambulatoriale in poco più di 30 minuti. Il medico esegue infiltrazioni della sostanza nell’area frontale e una volta terminato il trattamento, sarà possibile tornare alla quotidianità senza problemi.

Tanto meglio se poi la procedura è eseguita con la tecnica smart! Combinato in questo caso con il botulino non è la soluzione fisiologica ma un anestetico, ossia la lidocaina. L’utilizzo infatti della sostanza anestetica in unione con la tossina botulinica offre nuovi ed interessanti vantaggi.

La combinazione tra le due sostanze consente sia di ottenere un’anteprima immediata di quelli che saranno i risultati finali del trattamento estetico (di solito è necessario attendere qualche giorno) sia eliminare, nel corso della seduta, i fastidi derivati dall’infiltrazione della sostanza.