“Bunny lines” e botulino: la soluzione contro le rughe d’espressione del viso


Col passare del tempo il viso diventa espressione degli anni di troppo e comincia a perdere tonicità e luminosità. A comprometterne poi la bellezza arrivano di anno in anno, quelle piccole e fastidiose rughe d’espressione.

Tra le più comuni ci sono le note “zampe di gallina”, le “rughe del leone” e poi ci sono le “bunny lines”. Sapete cosa indicano?

Si tratta di quelle piccole rughe verticali presenti ai lati del naso che ricordano un po’ le pieghe caratteristiche del musetto di un coniglio.

La comparsa di questo inestetismo è il risultato della continua e naturale contrazione del muscolo trasversale del naso che parte dalla mascella fino ad arrivare all’aponeurosi nasale; rughe che si rendono piuttosto evidenti “arricciando” il naso.

Per eliminarle, a poco serve utilizzare creme e trattamenti fai da te. Ecco perchè sempre più spesso a, correre in soccorso alla bellezza del viso è la medicina estetica e nello specifico il trattamento di botulino.

La procedura è infatti la più indicata per la correzione delle rughe d’espressione. Con una piccola quantità della sostanza è possibile nascondere temporaneamente questi inestetismi del viso.

In particolare la procedura, eseguita in ambulatorio, prevede l’infiltrazione nell’area laterale del ponte nasale, del botulino che a distanza di poco più di 48 ore, renderà la pelle tonica, liscia e priva di imperfezioni.

La seduta ha in media una durata di circa quindici-venti minuti ma spesso il trattamento delle bunny lines si estende alla correzione anche delle rughe frontali e della glabella del terzo superiore del volto, determinando un prolungamento dei tempi di esecuzione del trattamento.

Il botulino permette di ottenere un effetto distensivo quasi come un lifting. La pelle infatti, dopo il trattamento, appare più tonica e senza rughe in evidenza. Tuttavia, la sostanza non assicura un risultato permanente e dopo circa 6 mesi sarà necessario sottoporsi a nuove sedute estetiche per prolungarne gli effetti.