BOTULINO E MEDICINA ESTETICA: TRA FALSI MITI E VERITA’


Ancora oggi, a distanza di anni, sono ancora tanti i falsi miti diffusi sul trattamento estetico di botulino. È sempre fondamentale informarsi sulla procedura di medicina estetica a cui ci si intende sottoporvi ma è anche importante scegliere le giuste fonti di notizie.

In particolare, tra le principali false  credenze sul trattamento antiage, che compete per fama con il filler a base di acido ialuronico, c’è l’idea che il botulino congeli la mimica facciale rendendo il volto inespressivo.

La verità?
La sostanza botulinica agisce sul potenziale contrattile dei muscoli dei viso inibendo la produzione di un neurotrasmettitore definito acetilcolina. Ciò tuttavia, non significa non avere più mimica facciale ma porre un freno alle rughe espressive che si evidenziano con alcuni movimenti del volto.

Il botulino dunque non rende il volto inespressivo; al contrario, il trattamento offre un vero effetto lifting, attenuando le rughe come “zampe di gallina” e “bunny lines”.

Altro falso mito sul trattamento di botulino è poi la permanenza della sostanza e dei suoi effetti. In realtà, pari ad un filler, la sostanza botulinica non offre risultati permanenti. Anche per questo trattamento infatti è necessario ricorrere a nuove sedute estetiche nel tempo per garantirsi un prolungamento dei risultati ottenuti.

Relativamente poi agli stessi risultati, è importante non guardare solo ai cattivi esempi di medicina estetica eseguita male, rappresentata a volte anche da personaggi del mondo dello spettacolo.

Il segreto infatti per ottenere un aspetto fresco e ringiovanito, armonico e naturale con il trattamento di botulino (e con qualsiasi altra procedura di medicina estetica) è non esagerare, non strafare e rivolgersi solo a professionisti con comprovata esperienza!

Per un trattamento di botulino eseguito ad hoc, potete rivolgervi allo stimato Dott. Rauso Raffaele.