Il prp per la pelle del viso e del decolleté


Gli anni passano per tutti e spesso è proprio la pelle delle parti più delicate del nostro copro come il viso e decolleté a risentirne di più.

La perdita di tono e di luminosità della cute, è un sintomo di invecchiamento che può essere contrastato in maniera efficace e sicura attraverso l’aiuto del nostro plasma.

Sembrerà strano ma è proprio la parte del sangue più ricca di piastrine il vero elisir di giovinezza per la nostra pelle, grazie a un trattamento di medicina estetica conosciuto con la sigla PRP.

Si tratta dell’acronimo delle parole Platelet Rich Plasma, una procedura che il medico estetico esegue in varie fasi, iniziando dal prelievo del sangue dal paziente che viene poi inserito all’interno di un macchinario che inizia a centrifugarlo. Con questa operazione è possibile estrarre la parte di plasma più ricco di piastrine che viene subito reiniettato nella pelle dello stesso paziente.

Il PRP si può considerare come una biorivitalizzazione effettuata con una sostanza naturale e autologa, che ha delle potenti proprietà rigenerative.

I fattori di crescita del plasma riescono a rigenerare le cellule della pelle e, quindi, a darle un aspetto più giovane e tonico.

Il viso e il decolleté sono le zone che maggiormente vengono trattate con PRP, proprio perché la pelle in queste aree è piuttosto delicata e va nutrita in maniera profonda.

Il PRP non è una procedura dolorosa né particolarmente lunga, ma dipende dall’ampiezza dall’area da trattare e va ripetuta per tre volte a distanza di un mese ciascuna.

I risultati non sono immediati come quelli ottenibili con un filler, ma con un po’ di pazienza si potrà osservare un netto miglioramento della qualità della pelle che sembrerà più elastica e fresca.

E’ fondamentale attenersi scrupolosamente alle indicazioni del proprio medico estetico riguardo il numero di sedute necessarie, affinché si possa rimanere soddisfatti del trattamento eseguito.