Mastopessi, l’intervento che ringiovanisce il seno


Il seno di una donna subisce delle modifiche nel tempo e non solo per motivi di invecchiamento.

La gravidanza, l’allattamento naturale, così come un forte calo di peso corporeo, sono cause del cambiamento del corpo di una donna e il seno ne risente maggiormente, mostrandosi spesso cadente e svuotato.

In questi casi solamente la chirurgia estetica può migliorare la bellezza del decolleté, attraverso la Mastopessi, un vero e proprio lifting finalizzato a sollevare il seno e a conferirgli una forma più tonica, grazie anche alla rimozione della pelle cadente in eccesso.

Esistono due tipologie di Mastopessi, una senza protesi e un’altra detta “additiva”. La prima permette un rimodellamento della mammella, eliminando la cute in eccesso e spostando verso l’alto il complesso areola/capezzolo con una incisione attorno al capezzolo detta round- block. Nei casi con cedimento dei tessuti più evidente, il chirurgo effettuerà anche incisioni nel solco mammario e, se necessario, anche verticalmente dal capezzolo al solco mammario.

Con la mastopessi additiva, il rimodellamento del seno è abbinato a un riempimento, tramite il posizionamento di una protesi mammaria.

Per ottenere un risultato è molto importante che il chirurgo effettui una visita pre operatoria molto accurata e che comunichi alla propria paziente la procedura più adatta per il suo caso specifico.

La scelta di sottoporsi a una mastopessi si elabora quindi grazie a un rapporto di fiducia che si instaura con il chirurgo, il quale spiegherà passo per passo l’iter da seguire sia prima che dopo l’intervento.

I risultati di una mastopessi ben eseguita sono duraturi nel tempo, ma ciò non esonera chi ha ottenuto un bel decolté dal rispettare regole fondamentali come quella di proteggersi dal sole, di non fumare troppo, di nutrire la propria pelle e di evitare repentini cambiamenti di peso.

Prendersi cura del proprio corpo fa bene alla salute e alla bellezza.

La ginecomastia: un intervento può eliminare il problema


Come ormai è noto, il numero degli uomini che si recano dal chirurgo plastico è in continuo aumento e e per le richieste più disparate. Fra tutti spicca quella di risolvere la ginecomastia, un termine che indica l’eccessiva crescita del seno maschile.

La ginecomastia è sempre esistita, ma al giorno d’oggi gli uomini hanno più a cuore il loro aspetto fisico e di certo le mammelle più sviluppate stonano con la tonicità di un corpo maschile asciutto e tonico.

Le cause della ginecomastia sono diverse e vanno esaminate con attenzione perché da esse determina la procedura chirurgica più adatta ad eliminarla.

Esistono, infatti, casi di ginecomastia caratterizzati da un aumento della ghiandola mammaria, atri casi in cui è presente un eccesso di grasso localizzato nella regione pettorale e infine situazione “miste” in cui entrambe le problematiche sono presenti.

Nel primo esempio, il chirurgo procederà con la rimozione solamente di una parte della ghiandola mammaria, per evitare di provocare un effetto scheletrico del petto, mentre se l’inestetismo è causato da tessuto adiposo in eccesso, l’operatore effettuerà una liposuzione per aspirare il grasso accumulato.

Quando, infine, la ginecomastia è causata da grasso e da ipersviluppo ghiandolare, l’intervento sarà composto da entrambe le procedure descritte.

Dopo l’operazione, è utile indossare una guaina compressiva per alcuni giorni e, naturalmente effettuare i controlli dal proprio chirurgo, al fine di monitorare il processo di guarigione.

L’intervento per risolvere la ginecomastia non comporta una lunga degenza e non lascia cicatrici evidenti, ma soprattutto migliora sia lo stato fisico, donando un aspetto più virile, e sia il benessere psicologico, eliminando il disagio di non piacere a se stessi.

La ginecomastia, infatti, seppur non si possa definire una patologia, incide molto sull’autostima di molti uomini, compromettendo anche i rapporti di coppia.

La chirurgia estetica, quando è ben eseguita, ha il potere di cambiare la vita di una persona, portando un miglioramento nel corpo e nella mente.