Sudorazione eccessiva? Si risolve con il botulino


La sudorazione eccessiva che assume il termine medico di iperidrosi, è una vera e propria patologia che può incidere in maniera importante sul benessere emotivo e psicologico di coloro che ne sono colpiti.

Questo disturbo può dipendere da vari fattori come l’iperattività delle ghiandole sudoripare o malattie sistemiche che portano a una maggiore produzione del sudore rispetto alla norma nei mesi estivi, durante l’attività sportiva o in caso di stress o forti emozioni.

Chi soffre di iperidrosi si trova in situazioni di forte disagio, specialmente nel rapporto con gli altri. Può accadere, ad esempio, che ci si creino evidenti aloni sui vestiti o che si abbiano le mani totalmente bagnate, momenti non piacevoli da condividere e che causano ancor più ansia che fa entrare in un vortice di causa effetto da cui è difficile uscirne fuori.

La soluzione per contrastare tale patologia esiste e, ancora una volta, dobbiamo ringraziare la tossina botulinica, da tutti nota col nome botox® che, in questo caso, si dimostra un potente alleato contro l’iperidrosi ascellare, delle mani e dei piedi.

Probabilmente la situazione che crea più imbarazzo è quella delle mani sudate, visto che limita il contatto diretto col mondo sociale e lavorativo, mentre la zona dei piedi può diventare un problema principalmente nei mesi estivi. In entrambi i casi, tramite l’infiltrazione di botulino in determinate zone ben delineate dal medico, si può andare a ridurre in maniera evidente la sudorazione, con effetti che durano per almeno 6/8 mesi.

Stesso discorso per la sudorazione ascellare, il cui eccesso non solo lascia evidenti chiazze sui vestiti, ma crea anche un odore sgradevole e proprio per questo si consiglia di “inibirla” con trattamenti di botulino, nei tempi giusti come l’inizio del periodo estivo, quando le alte temperature peggiorano la situazione.

Il botulino per l’iperidrosi non è una procedura lunga né tantomeno dolorosa, tuttavia le micro infiltrazioni possono risalutare fastidiose, a causa delle zone delicate da trattare.

Sono molti i vantaggi apportati da tale trattamento, ma è bene ricordare che il botulino è un farmaco e va utilizzato solamente da un medico esperto che conosca la procedura di infiltrazione, perché se ci si affida a professionisti improvvisati, non solo non si ottengono i risultati sperati, ma si può andare incontro a conseguenze spiacevoli.

Per un trattamento di botulino per combattere l’iperidrosi, il professor Raffaele Rauso e il Dott. Pierfrancesco Bove, ricevono i loro pazienti nei loro studi medici in molte città italiane.