Nina Moric: quando l’abuso della chirurgia estetica può rovinare un’opera d’arte


La super modella croata ormai quarantenne Nina Moric ha raggiunto il successo a livello internazionale grazie alla sua partecipazione a un video clip del cantante Ricky Martin . Da allora sono stati molti a notare la sua bellezza scultorea ed è diventa così la regina delle passerelle, sfilando per stilisti come Versace, Calvin Klein e Roberto Cavalli.

Nonostante sia stata ampiamente gratificata da madre natura, Nina Moric nel corso degli anni ha deciso di sottoporsi a una sere di interventi chirurgici e trattamenti di medicina estetica che hanno trasformato il suo volto, facendole perdere il suo fascino genuino.

Basta solamente paragonare le foto della show girl scattate a distanza di qualche anno, per rendersi immediatamente conto del cambiamento, specialmente nella parte degli zigomi e delle labbra che appaiono esageratamente gonfiati.

La chirurgia estetica in casi come questi, perde il suo originario scopo che è quello, come sappiamo, di migliorare l’aspetto delle persone, andando a eliminare difetti che alterano la bellezza di un volto o di un corpo.

Nina Moric, una donna di una bellezza rara, non aveva di certo bisogno di accentuare le sue labbra o la regione malare, ma come lei stessa ha ammesso, un senso di insicurezza l’ha portata a credere che uno stravolgimento dei lineamenti le avrebbe regalato ancor più fascino e quindi maggiori probabilità di essere amata.

Quando in seguito si è accorta dell’errore commesso, ha nuovamente sentito la necessità di rivolgersi a un chirurgo plastico, ma questa volta per ritrovare se stessa, decidendo di asportare sia le protesi degli zigomi che la sostanza (probabilmente un filler permanente) che le aveva gonfiato le labbra a mo’ di canotto.

Un passo indietro che le ha permesso di tornare a essere più naturale e più vera, perché la bellezza non è mai volgare o artificiosa. La nuova tendenza della medicina estetica così come quella della chirurgia plastica si basa, fortunatamente, sul “ritocco” invisibile, dove è possibile notare il cambiamento, ma non la mano del chirurgo che lo ha generato.

Per un miglioramento del viso e della silhouette naturale e armonico, il professor Raffaele Rauso, chirurgo plastico e medico estetico noto in tutto il nostro Paese, riceve le sue pazienti nei suo studi medica di Roma, Milano, Napoli e Caserta.