Piedi da felino con il filler foot per risolvere il fastidio dei tacchi


L’altezza è mezza bellezza, si sa. Questo vale sia per gli uomini che per le donne, ma è altrettanto vero che la sensualità, invece, non si misura in centimetri, ma dipende da altre fattori non necessariamente legati a caratteristiche fisiche. Un donna ha molte armi per trasmettere il suo sex appeal, a partire da come si veste o come cammina, arrampicata ad esempio su un vertiginoso tacco 12.

Le scarpe alte dunque non hanno l’unico scopo di regalare centimetri, ma sono uno strumento di eleganza e di fascino a cui molte donne non riescono proprio a rinunciare.

Camminare sui tacchi alti per molte è un’impresa titanica, per altre invece è la cosa più naturale del mondo, ma in entrambi i casi il concetto di comodità è completamente messo da parte, specialmente se questi strumenti di tortura vengono portati per tutto il giorno.

Il piede è la prima vittima del tacco a spillo, costretto a sobbarcarsi nella parte anteriore tutto il peso del corpo senza possibilità di tregua, ma fortunatamente la medicina estetica ha pensato di risolvere tale situazione, attraverso l’ideazione di un filler dedicato.

Si chiama filler foot, ed è una soluzione finalizzata a creare una sorta di morbido cuscinetto sotto la pianta anteriore del piede, utilizzando una sostanza sicura e affidabile come l’acido ialuronico.

La procedura consiste nel riempire la pianta del piede con un prodotto a base di acido ialuronico molto più denso di quello utilizzato nel viso, con lo scopo di evitare dolorose metatarsalgie dovute alla pressione del peso del corpo su questa zona.

Il filler foot non è doloroso ma il fastidio delle punture è di certo avvertito durante la seduta di una durata di circa 30 minuti.

La parte trattata rimarrà indolenzita per un paio di giorni, ma non sarà necessario interrompere le proprie attività quotidiane.

Solamente un buon chirurgo estetico può eseguire un filler foot a regola d’arte, perché un esperto sa dosare la quantità di prodotto da infiltrare e individuare le zone da riempire, per la sicurezza e la soddisfazione delle sue pazienti.

Per avere un piede felino con il filler foot, occorre quindi una sostanza adeguata, ma soprattutto un professionista esperto e il risultato è assicurato per almeno 6 mesi.

I professor Raffaele Rauso e Pierfrancesco Bove sono chirurghi plastici molto noti anche per le loro procedure di medicina estetica ed eseguono filler foot in molte altre città italiane.