Chirurgia dei lobi: tutta colpa degli orecchini


Non molti sanno che esiste anche la chirurgia estetica dei lobi, nata per riparare i danni provocati da traumi o da orecchini particolarmente pesanti.

Tali monili, da sempre simbolo di vanità e di fascino per le donne, hanno la funzione di illuminare un volto e di impreziosirlo con forme e colori differenti quasi a creare una cornice per lo sguardo, ma a volte raggiungono un peso non indifferente per le povere orecchie che, a lungo andare, può causare una vera e propria lacerazione

Capita, inoltre, che chi indossa orecchini voluminosi rimanga impigliato in un abito o in un altro ostacolo, provocando una fissurazione dei lobi, che può essere parziale, quando cioè si verifica solo l’allungamento della finestrella, ossia del buco, oppure completa, quando si provoca una divisione del lobo stesso.

Il lobo è la parte dell’orecchio più predisposta a strappi, anche perché è costituito solamente da pelle e grasso e non da cartilagine e per la sua ricostruzione non si può prescindere dall’intervento chirurgico.

La chirurgia estetica dei lobi non è una procedura invasiva e si esegue in ambulatorio in anestesia locale, ma si tratta di un intervento che necessita di uno specialista abile nel lavorare in particolare i tessuti molli e la cute, quindi un chirurgo plastico.

La ricostruzione dei lobi consiste nell’asportare inizialmente lo strato di pelle che copre le parti che circondano la lacerazione, per poi cucire i margini con punti di sutura sottili, portando attenzione a unire la parte inferiore del lobo in modo corretto, per non alterarne la forma.

La cicatrice post chirurgica non è mai particolarmente evidente e nel giro di qualche settimana, se ben trattata con medicazioni prescritte dal chirurgo, diverrà impercettibile.

I punti di sutura vengono rimossi dopo una settimana, ma per rifare il buco alle orecchie è necessario attendere un mese dall’intervento, per poter ricominciare a indossare i propri orecchini preferiti.

Il dottor Raffaele Rauso e Pirfrancesco Bove eseguono interventi di chirurgia estetica dei lobi.