Sguardo ammaliante: blefaroplastica o botulino?


Se gli occhi sono lo specchio dell’anima, a nessuno piace uno sguardo spento con tanto di palpebre cadenti. Le possibilità per rimediare ad un problema estetico che riguarda proprio la zona oculare, sono diverse offerte sia dalla medicina che dalla chirurgia plastica.

Per questo motivo, i futuri pazienti sono spesso in dubbio su quale tra le soluzioni estetiche disponibili sia più opportuno ricorrere per ottenere uno sguardo più fresco. Chirurgia e medicina estetica garantiscono entrambe un buon risultato finale ma ogni trattamento ed intervento è scelto sempre in relazione alle necessità della paziente, alle sue condizioni estetiche e al consulto pre-intervento con il medico – chirurgo.

La chirurgia estetica offre per una nuova bellezza della sguardo l’intervento di blefaroplastica, studiato per eliminare pelle in eccesso, sollevare le sopracciglia e correggere anche le cosiddette “borse” sotto gli occhi e le occhiaie. Il chirurgo interviene direttamente sulle palpebre superiori o inferiori attraverso delle incisioni praticate in posizioni strategiche, tali da nascondere la presenza di cicatrici dopo l’intervento. La blefaroplastica si effettua in anestesia locale con sedazione o, in alcuni casi, in anestesia generale e lintervento può durare anche 2 ore.

La medicina estetica offre invece come trattamento per ottenere uno sguardo più fresco, il Botox® o tossina botulinica, una sostanza particolarmente indicata per migliorare l’aspetto delle occhiaie. Inoltre col Botox® è possibile ridurre parte delle rughe circostanti gli occhi, comunemente note come “zampe di gallina”, sollevando il muscolo frontale e distendendo la cute ai lati del volto.

Blefaroplastica e botulino sono entrambi ottimi rimedi per garantirsi uno sguardo nuovo ma non è corretto stabilire a quale spetti il titolo di “migliore”. Non è la tecnica né la sostanza che decreta la superiorità di un trattamento sull’altro perché raggiungere l’obbiettivo è ciò che conta e in questo caso è porre in primo piano la bellezza degli occhi.