Anestesia locale o generale?


Surgeons performing operationC’è una frequente e comune preoccupazione tra i pazienti prossimi ad un intervento estetico: l’anestesia. Le informazioni rispetto alle modalità e tecniche di intervento sono sempre poche e questo genera inevitabilmente dubbi ai futuri pazienti. Rispetto all’anestesia poi, pochi conoscono le differenze evidenti tra quella generale e locale.

Oggi è possibile constatare come una buona parte degli interventi di chirurgia plastica estetica vengono eseguiti in anestesia locale con sedazione e a riguardo ci sono molti vantaggi.

Innanzitutto, optare per questa soluzione consente, in primis, di ridurre i tempi di recupero post-intervento e per questo caratteristica soprattutto degli intervento in day-surgery. Al termine dell’operazione dopo poco tempo, il paziente può infatti far ritorno a casa tranquillamente.

Con un’anestesia locale, ad essere anestetizzata è solo una zona e l’aggiunta della sedazione consente al paziente di porsi in uno stato di dormi-veglia, come se riposasse, non ricordando nulla di quanto accaduto in sala operatoria.

L’anestesia generale invece, è prediletta, nel settore della chirurgia plastica, qualora l’operazione prevista fosse particolarmente “invasiva”o, in particolare, lunga. Alcune operazioni estetiche prediligono infatti questo tipo di anestesia per la loro durata. Inoltre alcuni interventi possono anche essere eseguiti in contemporanea in sala operatoria e pertanto in questi casi, la soluzione anestetica generale potrebbe rivelarsi più adatta.
Con l’anestesia generale si ricorre inoltre ad una intubazione per il paziente per controllarne la respirazione, essendo privo di riflessi vitali con questa modalità.

Seppure i possibili fastidi legati all’anestesia totale si riducono di gran lunga rispetto a quella locale è importante, tuttavia, precisare che le possibili complicazioni legate alla prima non spariscono del tutto con la locale. Non si tratta infatti di ottenere una riduzione dei suoi rischi ma solo del discomfort per il paziente offrendogli semplicemente un decorso post-intervento più rapido.

Di conto, è difatti fondamentale che l’anestetista disponga sempre di dovute conoscenze di rianimazione in grado di agire in qualsiasi situazione rischiosa.

I Dott. Raffaele Rauso e Pierfrancesco Bove eseguono operazioni e trattamenti estetici in anestesia generale o locale a seconda delle necessità.