I canoni di bellezza nella storia


bellezza-storia

La bellezza fa parte della vita degli esseri umani fin dalla loro comparsa sul pianeta. Tralasciando la preistoria, nell’Antico Egitto l’ideale di bellezza corrispondeva alla magrezza in generale e grande cura era dedicata al corpo grazie ad unguenti e cremi che rendevano la pelle morbida e vellutata. Nella Grecia Classica era soprattutto la figura maschile a rappresentare la bellezza, incarnata dagli atleti, la cui avvenenza esteriore rimandava a doti interiori. L’importanza delle proporzioni era determinante presso i Greci, tanto da dare vita al cosiddetto “canone classico” (insieme di misure e proporzioni ben precise che determinavano la bellezza ritenute oggettiva) valido per certi versi ancora oggi. Nell’epoca rinascimentale la cura del corpo era favorita dalla presenza di oli e prodotti provenienti dai viaggi oltreoceano e l’ideale femminile era rappresentato dalla donna formosa raffigurata nei dipinti di Tiziano.

 

Nell’età Contemporanea, precisamente con l’avvento della borghesia, il senso pratico prevaleva sulla cura di sé. Le donne che usavano belletti e profumi erano solo le prostitute. Durante il romanticismo nasce invece l’idea di considerare bello anche ciò che era imperfetto. Gli eroi romantici erano infatti intellettuali tisici, tormentati e infelici. Durante gli anni 70 del Novecento la donna si emancipa, scopre le gambe e non maschera i suoi difetti, se ne ha. A partire dagli anni 90 invece, inizia il boom della chirurgia plastica ed estetica. Le donne desiderano tutte essere più femminili, formose e bellissime.

 

Da allora la bellezza ha assunto via via maggiore importanza nella società. Contrastare i segni dell’età è diventato più semplice e veloce grazie alla ricerca scientifica che ha reso molto più sicuri tutti i trattamenti quali ad esempio le punture di botulino. L’utilizzo di filler autologhi e gli interventi sempre meno invasivi consentono altresì di essere più belle e femminili in modo più naturale e con un recupero quasi immediato. Gli interventi più richiesti sono mastoplastica additiva, aumento del volume delle labbra, addominoplastica e liposuzione. Il botulino registra ogni anno richieste da record lasciando trasparire che oggi si desidera soprattutto contrastare l’avanzare del tempo.

I Dott. Raffaele Rauso e Pierfrancesco Bove a Napoli sono in grado di realizzare il tuo sogno di bellezza grazie alla loro professionalità e competenza.