La chirurgia estetica e il mondo maschile


chirurgia-maschileNel parlare di chirurgia estetica si immaginano immediatamente (chissà perché) figure femminili di grande bellezza e sensualità. Labbra bellissime, glutei sodi, seni marmorei e addomi piatti. Le donne rappresentano sicuramente il sesso forte nell’ambito della bellezza con l’85% degli interventi totali. Questo però significa che esiste un 15% di uomini che si avvalgono del ritocchino, superando quello che anni addietro era considerato un vero e proprio tabù.

La chirurgia estetica maschile è infatti molto diffusa e anche in costante crescita. Gli interventi più richiesti dai signori uomini sono sicuramente laddominoplastica (complice la moda di esibire la cosiddetta tartaruga), la blefaroplastica per uno sguardo più giovane, le iniezioni di botulino, ma anche rinoplastica, protesi dei polpacci e ginecomastia. Proprio quest’ultima condizione, esclusivamente maschile, trova la sua risoluzione nell’intervento specifico di riduzione della ghiandola mammaria (se ipertrofica) o dell’adipe localizzato nelle mammelle dei soggetti di sesso maschile. Un ambito in cui gli uomini richiedono molto spesso un aiuto alla medicina e alla chirurgia estetica riguarda la perdita dei capelli. L’alopecia si attesta come patologia prettamente maschile con un’incidenza del 70% di individui che ne soffrono a diversi livelli. Tecniche di autotrapianto possono essere d’aiuto così come l’utilizzo di gel piastrinico arricchito, di ultimissima generazione, sta dando ottimi risultati.

Il boom della chirurgia estetica maschile è evidente anche dai risultati catastrofici ottenuti da alcuni personaggi dello spettacolo. Solo per citarne alcuni: Sylvester Stallone, da qualche tempo soprannominato Rocky balbotox, Mickey Rourke con oltre 5 interventi di rinoplastica e vari lifting al suo attivo, Steve Tyler (cantante degli Aerosmith) e Diego Armando Maradona, deriso sui social networks per il suo nuovo aspetto.

Sfatato ormai il mito secondo il quale un uomo bello e curato sia meno virile, il mondo della chirurgia estetica si è adattato alle esigenze del mercato. Nei pacchetti di wedding surgery sono compresi trattamenti e interventi tanto per lo sposo che per la sposa, proprio perché il desiderio di bellezza è semplicemente una questione personale e non deve essere condizionato dalla connotazione di genere.

A Napoli i Dott. Raffaele Rauso e Pierfrancesco Bove eseguono interventi di chirurgia estetica maschile per far sì che il desiderio di bellezza non conosca differenze.