Per la caduta di capelli, più soluzioni possibili


autotrapiantoSe le donne sono perseguitate dall’odiatissima cellulite e la pelle a buccia d’arancia, ciò che tartassa una larga fetta della popolazione maschile (circa il 70%) è la perdita dei capelli. In verità si tratta di un disturbo che colpisce in minor misura anche le donne a causa di eventi quali l
o stress, alcune forme di anemia, l’età e soprattutto gli squilibri ormonali.

Ciò che sta alla base della caduta dei capelli intesa nella sua forma acuta e che determina la calvizie è una vera e propria patologia, ovvero l’alopecia. Essa negli uomini si attesta soprattutto nella zona delle tempie e del vertice della testa, mentre nelle donne è attestata su tutto lo scalpo. La perdita di capelli può iniziare in giovane età, ma questo è un fattore totalmente soggettivo. Il disagio che comporta non avere i capelli porta spesso gli individui che ne sono affetti a chiudersi in se stessi o a mascherare l’evento con sistemi che spesso si rivelano poco efficaci.

Esistono terapie farmacologiche per contrastare la caduta dei capelli. Esse hanno efficacia variabile e vanno eventualmente seguite per tutta la vita, dato che la loro sospensione comporta la ripresa del fenomeno. Qualora ci si trovasse nella condizione di aver perso una quantità di capelli moderata oppure in presenza di un diradamento in zone ben circoscritte esistono tecniche di autotrapianto che offrono validi risultati. Si parla di autotrapianto proprio in virtù del fatto che utilizzando i propri capelli prelevati da zone dove la loro presenza è ben attestata si riesce a rinfoltire una zona carente.

La nuova frontiera della lotta alla caduta dei capelli è però rappresentata da un metodo che prevede l’infiltrazione di PRP ovvero plasma arricchito in piastrine. In buona sostanza, una piccola quantità di sangue del paziente viene prelevata e trattata in modo tale da separare il plasma (ricco di piastrine) dai globuli rossi. Poi viene arricchito con alcune sostanze e infiltrato nel cuoio capelluto. Questo innovativo sistema è ancora oggetto di perfezionamento nell’ambito della ricerca, ma lascia ben sperare per i tempi futuri.

I Dott. Raffaele Rauso e Pierfrancesco Bove effettuano a Napoli autotrapianto di capelli per aiutarti a contrastare un antiestetico diradamento.