Sudorazione eccessiva


sudoreTra i vari disturbi che possono affliggere gli individui e che creano uno stato di disagio, in quanto vanno ad incidere sulla vita sociale e privata, possiamo annoverare l’iperidrosi, ovvero l’eccessiva sudorazione. Si tratta di un disturbo di natura lieve ma che, come è facilmente intuibile, può essere vissuto da chi ne è affetto con molto disagio. La sudorazione si presenta accentuata e concentrata spesso nella zona del volto, ascelle, mani e piedi a causa di un disturbo del sistema nervoso. Si possono arrivare a perdere, nei casi più accentuati, fino a 10 litri di liquidi al giorno.

Pur non trattandosi di una patologia grave, l’iperidrosi spesso compromette i rapporti interpersonali al punto da da far sì che chi ne soffre rinunci alle occasioni pubbliche o, cosa che è di gran lunga peggiore, ad avere incontri romantici. Va specificato che una sudorazione importante non è fonte di cattivo odore, sebbene spesso le due cose vengano associate erroneamente. Solo per fare chiarezza, quando al sudore è associato al cattivo odore si parla di bromidrosi, un disturbo che genera appunto cattivo odore legato alla sudorazione. L’odore è determinato in questo caso dalla presenza di particolari batteri e può essere contrastato con prodotti specifici, oltre ad accorgimenti quali una corretta igiene personale o, ad esempio, la rimozione dei peli (nel caso delle ascelle, ad esempio) che favoriscono la proliferazione dei microrganismi, tra cui vari tipi di batteri.

Per contrastare l’eccessiva sudorazione si è rivelato molto efficace ricorrere al botulino a livello locale. Le iniezioni di questa sostanza dai molteplici utilizzi sono in grado di risolvere questo fastidioso problema per svariati mesi, dopo di che possono essere ripetute. Come effetto collaterale può manifestarsi in alcuni casi la cosiddetta sudorazione compensatoria, ad esempio in zone quali il torace e gli arti.

L’équipe dei Dott. Raffaele Rauso e Pierfrancesco Bove vi aspetta a Napoli per consigliarvi rimedi contro l’iperidrosi.