Ritidectomia, meglio conosciuta come lifting


ritidectomiaIl termine lifting (dall’inglese to lift, sollevare) è ben noto a tutti e rimanda immediatamente a volti di donne di una certa età alle quali sembra si siano fermate le lancette che determinano il trascorrere del tempo. Per la maggior parte degli individui, invece, intorno ai 40 anni avviene una perdita di idratazione e tono della pelle con conseguente manifestarsi di rughe e zampe di gallina. Le zone maggiormente interessate sono appunto il contorno occhi e la parte intorno alla bocca. Ma in cosa consiste effettivamente la ritidectomia e che risultati offre?

Innanzitutto occorre operate un distinguo a seconda delle zone in cui si va ad intervenire. In questo caso avremo lifting frontale (per distendere la fronte), temporale (elimina le cosiddette zampe di gallina) o cervico-facciale (interessa la parte bassa del viso e il collo). Può accadere che per esigenze personali o in seguito a consiglio del chirurgo più tipologie di lifting vengano eseguite durante il medesimo intervento (ad esempio che lifting frontale e temporale vengano eseguiti contemporaneamente). Nei casi in cui ciò dovesse avvenire, è opportuno ricorrere ad un’anestesia generale, data la durata e la specificità della procedura. Di norma, comunque, al massimo è richiesta una notte di ricovero per tenere sotto osservazione il paziente.

L’intervento in sé consiste nell’effettuare delle incisioni sulla cute (di solito sul cuoio capelluto, leggermente dietro l’attaccatura dei capelli o dietro l’orecchio), che siano visibili il meno possibile una volta guarite, ed il riposizionamento dei tessuti che appaiono cadenti e privi di tono.

Mediante un intervento di ritidectomia si può ottenere un ringiovanimento di 10 anni e i risultati, a seconda del soggetto e della perizia del chirurgo, possono durarne altrettanti. Trattandosi di un intervento che comporta tagli e prevede cicatrici, molte pazienti nutrono dubbi e perplessità circa la possibilità di sottoporvisi. Va detto però che le tecniche operatorie moderne hanno raggiunto dei livelli di altissima qualità per quanto riguarda sia i risultati che gli esiti cicatriziali.

L’équipe dei Dott. Raffaele Rauso, Pierfrancesco Bove e Domenico Rienzo in qualità di anestesista, coadiuvati dalle personal assistants Maria Rita Amoreo, vi segue passo dopo passo nel vostro cammino verso la bellezza.