Labbra morbide, ma più naturali


labbra1Sono sempre di più le donne (e anche gli uomini) che sentono la necessità di avere labbra più carnose e morbide, oppure che desiderano solo una ridefinizione del contorno labbra che magari ha perso tono e acquistato qualche ruga col passare degli anni. Per ogni esigenza esiste un trattamento specifico. Che si voglia provare solo temporaneamente la sensazione di avere labbra più accattivanti oppure in maniera definitiva, la chirurgia estetica mette oggi a disposizione una vasta gamma di risposte ai desiderata di ognuno. Pur trattandosi di un intervento semplice e poco invasivo, sono necessari comunque degli accorgimenti per far sì che il risultato non sia artificioso e quindi antiestetico. Una bocca più bella non è necessariamente più voluminosa. Ciò che conta, come in tutto ciò che riguarda la bellezza, sono le proporzioni e il rapporto che ogni elemento intrattiene con gli altri che lo circondano.

Hanno fatto il giro del mondo le immagini di note attrici e showgirls deturpate da interventi malriusciti di aumento del volume delle labbra. Chi non ha visto le foto di Meg Ryan, Donatella Versace o Nina Moric dovrebbe farlo per avere un’idea delle conseguenze di un intervento errato. L’utilizzo selvaggio e indiscriminato di silicone per rimpolpare le labbra ha determinato in molti casi un peggioramento dell’immagine di sé, con conseguenze negative sull’attività lavorativa di quei personaggi pubblici o delle persone che fanno dell’aspetto una componente principale della propria professione.

Grazie alla ricerca scientifica, in grado di superare i limiti legati all’utilizzo di silicone, non solo gli interventi di aumento delle labbra oggi danno luogo a risultati eccellenti, maggiormente naturali e più armoniosi, ma fanno sì che si possa porre rimedio agli effetti deturpanti legati a tecniche obsolete e all’utilizzo di materiali ormai superati.

Nello specifico, si può rimediare ad un eccessivo volume delle labbra rimuovendo il silicone e ripristinando una forma meno pronunciata grazie ad innesti con materiale autologo (ovvero proveniente dal paziente stesso). Si tratta di strisce di tessuto che vengono collocate nelle labbra e con risultati definitivi molto gradevoli e soprattutto sicuri, poiché totalmente riassorbibili e compatibili con l’organismo. Che si tratti di una tecnica di riempimento con utilizzo di fillers o di chirurgia vera e propria, solitamente si tratta di interventi semplici e di breve durata che consentono un recupero ottimale in pochi giorni.

L’équipe professionale composta dai Dott. Raffaele Rauso e Pierfrancesco Bove (chirurghi), Domenico Rienzo (anestesista), Maria Rita Amoreo (personal assistants), vi aspetta a Napoli per aiutarvi ad ottenere labbra da baciare.