Il Lipofilling


lipofillingIl lipofilling è un trattamento caratterizzato da un impianto in alcune zone del corpo di una quantità di grasso che viene prelevato da altre aree dello stesso corpo. Il lipofilling è una procedura di chirurgia estetica a tutti gli effetti che permette di modellare alcune zone del corpo, aumentando il loro volume, migliorando i contorni e le proporzioni, utilizzando una parte di grasso autologo che viene prelevato da un’altra area dello stesso corpo. Il filler ha dunque lo scopo di dare nuovo tono e maggior volume ad alcune parti del corpo che sono particolarmente carenti, in questo caso però invece di essere a base di acido ialuronico o di altre sostanze bioriassorbibili, è totalmente autologo al 100%.

Si può utilizzare questa tecnica per poter migliorare il proprio corpo nei punti giusti, ad esempio per aumentare il volume del seno, oppure per cancellare le cicatrici, ma anche per attenuare le rughe, rendere più sode le  guance, le labbra, gli zigomi e i glutei.

Il lipofilling ha diversi vantaggi e risvolti positivi, prima di tutto perchè è un intervento  mini-invasivo poichè non ha particolari rischi, non richiede ricoveri, degenze neppure di recuperi lunghi, inoltre si effettua in day-surgery attraverso l’anestesia locale e la sedazione.

La prima fase consiste nell’aspirazione del grasso, dalle zone in cui l’adipe è presente in eccesso, questa operazione avviene attraverso una micro-cannula. Lo stesso grasso che viene aspirato deve essere poi sottoposto ad un trattamento di purificazione attraverso centrifuga, il grasso infine si impianta, come un filler, nella zona prescelta attraverso un ago sottilissimo.

Dopo l’intervento si possono avvertire dei piccoli fastidi, come tumefazioni e arrossamenti.

Il lipofilling è a tutti gli effetti un trattamento semipermanente, perché solo una piccola parte del grasso iniettato, pari al 30-40%, si riassorbe nell’arco del tempo ( ossia 12-18 mesi).

E’ difficile poter indicare un prezzo standard per il lipofillig, soprattutto a causa della varietà di zone che si possono trattare. I costi infatti variano a seconda dell’ampiezza dell’area interessata e della quantità di grasso che si deve prelevare e impiantare. Si va da un costo minimo di 500-1000 euro, per effettuare interventi di minore entità, ad un massimo di 3000-4000 euro, nel caso di operazioni di lipofilling per l’aumento del seno o dei glutei.
Il lipofilling è una tecnica di riempimento che impiega, come materiale infiltrativo, le cellule adipose vitali prelevate dallo stesso soggetto. In altre parole, questo intervento consente di rimodellare, attraverso il riempimento, alcune forme che risultano svuotate, in particolare i glutei nella parte mediale.
Con il lipofilling si ottengono curve plastiche e armoniche senza il pericolo di rigetto e allergia che si potrebbe verificare utilizzando materiali di riempimento di origine sintetica.
Il riempimento che si ottiene con il lipofilling è la soluzione ideale per i pazienti che desiderano ottenere nuove forme più piene e sode senza ricorrere alle protesi, con un esito estetico molto naturale. Questa tecnica chirurgica si utilizza nel caso di:

  • glutei piatti
  • glutei svuotati
  • depressioni cutanee dovute a perdita di sostanza (come nel caso di traumi)

In anestesia locale, il chirurgo aspira da una zona nascosta, una certa quantità di adipe. Questo viene opportunamente purificato per eliminare impurità e cellule morte che verrebbero immediatamente riassorbite dall’organismo senza donare un riempimento duraturo. Quindi si procede con l’infiltrazione degli adipociti direttamente nel luogo che necessita del riempimento, incidendo appena di un paio di millimetri la piega glutea. Quindi il chirurgo modella manualmente il materiale infiltrato, in modo da farlo attecchire nella zona desiderata in modo omogeneo.
Se questa procedura viene realizzata nel contempo con una liposuzione, questa tecnica si svolge al termine della fase di aspirazione. La parte viene infine fasciata.
Riempire i glutei piatti con la tecnica del lipofilling porta alcuni notevoli vantaggi rispetto alle protesi (che peraltro non sono molto confortevoli da portare):

  • assoluta naturalezza del risultato estetico
  • si evita il rischio di rigetto
  • non si vedono cicatrici
  • il rimodellamento è apprezzabile anche indossando abiti attillati
  • l’esito è omogeneo

Gli unici segni di questo intervento sono brevissimi e sottili, in genere realizzati in un punto assolutamente non visibile, la piega dei glutei.
Nei giorni successivi al lipofilling è normale che la parte risulti gonfia ed edematosa. Perché i tessuti si normalizzino in media sono necessarie un paio di settimane. Progressivamente la situazione si normalizzerà e una parte del materiale infiltrato andrà incontro a naturale riassorbimento.
È possibile mantenere il risultato con sedute infiltrative successive, anche per perfezionare gli esiti o ricercare un aumento ulteriore.
In genere il lipofilling è una procedura realizzata in un contesto più ampio di rimodellamento dei glutei. Di norma viene praticato dopo la liposuzione dei fianchi e dei glutei, oppure dopo la Wet Lipo Lift per eliminare la cellulite. Non è raro, poi, che il paziente richieda il lipofilling per affinare gli esiti di una torsoplastica, che solleva e rimodella i glutei.