Mommy makeover

La gravidanza è un evento totalizzante, che coinvolge la donna sotto molti punti di vista. Una volta portata a termine e passato un breve periodo, molte donne percepiscono il cambiamento cui è stato sottoposto il loro corpo per 9 mesi. Spesso sono diverse le zone che hanno subito una trasformazione, è per questo che con mommy makeover (dall’ingelse mommy, mamma in senso affettivo e -makeover, rifacimento) si fa riferimento ad un complesso di procedure che sono in grado di riportare le neomamme alla forma perduta. Il termine è anglosassone e deriva proprio dal trend degli ultimi anni grazie al quale moltissime neomamme (soprattutto donne dello spettacolo) hanno sfoggiato corpi perfetti anche nonostante i grossi cambiamenti causati da una o più gravidanze. Da qualche tempo questa tendenza si sta diffondendo anche in Italia, poiché quando si diventa mamma non si smette di essere donna. Sensualità e femminilità non vanno messe in discussione solo perché si è diventati genitore.

Candidata ideale

Ogni donna reagisce alla gravidanza in maniera diversa. Il corpo cambia anche in riferimento ad elementi personali quali corporatura, conformazione, peso di partenza e peso acquisito nei 9 mesi, ritenzione idrica. Le donne che dopo la gravidanza non si percepiscono più come prima e desiderano ritrovare la forma di un tempo possono scegliere di rimettere completamente nelle mani di esperti il destino della loro figura. Talvolta il corpo delle donne durante la gravidanza subisce un vero e proprio stravolgimento. Nello specifico, una donna dopo la gravidanza presenta spesso un addome poco tonico, il seno (se si è deciso di allattare naturalmente) può aver subito un cedimento verso il basso. La presenza di smagliature su seno, fianchi è addome è piuttosto frequente dopo la gravidanza e, nonostante il passare dei mesi, ci si accorge che in alcuni punti le adiposità in eccesso non accennano a regredire. Queste sono generalmente le condizioni che si presentano contemporaneamente e che, per tale ragione, necessitano di un insieme di procedure e non una soltanto.

Prima dell’intervento

Una buona parte delle pazienti che richiedono un mommy makeover ha un’età compresa tra i 30 e i 40 anni, pertanto solitamente chi si rivolge ad un professionista per un consulto gode di buona salute generale. La visita in questo caso è di fondamentale importanza per ciò che concerne la pianificazione delle procedure che in concerto andranno a restituire le forme desiderate. Solitamente è consigliabile aspettare almeno sei mesi prima di sottoporsi ad un rimodellamento del corpo, questo per dare al corpo il tempo necessario per assestarsi dopo il parto e comunque gli interventi vanno fatti una volta smesso di allattare (se si interviene sul seno bisogna attendere 6 mesi dopo il termine della lattazione). Inoltre, se si è acquisito qualche kg di troppo, è opportuno preventivamente sottoporsi ad una dieta dimagrante. Una volta raggiunto il peso desiderato si può procedere con il passo successivo. La paziente verrà sottoposta ad un esame profilometrico e il chirurgo osserverà se ci sono smagliature e adiposità localizzate. La paziente stessa comunicherà quelle che sono le sue esigenze e i punti sui quali vuole andare ad intervenire.

L’intervento

Una volta verificata la situazione di partenza e fissato l’obiettivo che si vuole raggiungere, il chirurgo, assistito dalla sua équipe, procede con ciò che era stato messo in programma. Molto spesso si effettua una mastopessi con o senza mastoplastica additiva (a seconda che si desideri o meno maggior volume nel seno), un’addominoplastica che mira a riportare l’addome alla tensione desiderata ed, eventualmente, alla rimozione di smagliature dall’addome. Liposuzione o liposcultura in genere completano la procedura andando ad intervenire sulle adiposità localizzate. Data la molteplicità degli interventi previsti per un mommy makeover, la paziente è spesso sottoposta ad anestesia generale. A seconda della quantità e dell’entità delle procedure da praticare, la durata può variare.

Degenza e post-operatorio

A seconda che ci si sottoponga ad addominoplastica e mastopessi o mastoplastica additiva e liposcultura, ci saranno accorgimenti diversi da osservare. Ogni intervento ha un decorso specifico e prevede tempi di recupero differenti. Il ricovero notturno è consigliato e, una volta a casa, sarà opportuno osservare alcuni giorni di riposo, dopodiché si può riprendere l’attività lavorativa. Per riprendere a praticare sport o attività che prevedono sforzi occorre attendere qualche settimana.

Risultati

In seguito all’insieme di interventi volti a recuperare l’aspetto che precedeva la gravidanza solitamente si ottiene un addome nuovamente piatto (addominoplastica), fianchi assottigliati (liposcultura) e seno più tonico (mastopessi) o voluminoso, a seconda che si sia scelto di sottoporsi anche ad mastoplastica additiva.

L’equipe italiana di chirurgia della bellezza® esegue questo intervento di chirurgia plastica estetica di mommy makeover nelle sedi delle città e provincia di: Milano, Roma, Napoli, Caserta, Salerno, Bari, Lecce.


Altri trattamenti della categoria

>>Protesi dei polpacci

>>Wedding Surgery

>>Lifting delle braccia

>>Lifting delle cosce

>>Liposcultura

>>Mesoterapia anticellulite con Alidya®

>>Ninfomeiosi

>>Gluteoplastica

>>Chirurgia dell’obesità

>>Addominoplastica

DESIDERI UNA CONSULENZA?

Compila il form e ti ricontatteremo in breve tempo.


Il tuo messaggio

Informativa ai sensi dell'Art. 13 d.lgs n. 196 del 30 Giugno 2003 sulla tutela dei dati personali. Leggi le condizioni sulla Privacy

INFORMAZIONI SU

Mommy makeover

  • anestesia

    generale, sedazione profonda o anestesia locale

  • degenza clinica

    Generalmente sono richieste una o due notti di degenza in clinica

  • degenza domiciliare

    Sono consigliati, dopo la dimissione, 3-5 gg di riposo

  • drenaggi

    Si

  • medicazioni

    da cambiare dopo 2-3 gg

  • ripresa lavoro

    dopo 5-7 gg

  • ripresa sport

    dopo 15-20 gg

  • finanziabile

    Si

  • altro

    In base alla necessità è possibile associare uno o più interventi