PRP

Prp è una sigla che sta per plasma arricchito di piastrine (tradotto dal termine inglese platelet-rich plasma) e identifica una tecnica già in uso nella chirurgia maxillo facciale sin dagli anni 90, basata sull’utilizzo di un composto pensato per sfruttare la capacità delle abbondanti piastrine in esso contenute per riparare tessutati danneggiati. Le piastrine, anche dette trombociti, sono elementi naturalmente presenti nella parte corpuscolata del sangue e sono prodotte a livello del midollo osseo da ognuno di noi; non essendo cellule sono prive di nucleo ma dispongono comunque di numerosi granuli all’interno della loro struttura che hanno un importante ruolo funzionale perché favoriscono la coagulazione del sangue in caso di ferite. Questo è possibile in quanto le piastrine trasportano e rilasciano i numerosi tipi di proteine contenuti nei granuli allo scopo di stimolare la proliferazione, la maturazione e la differenziazione cellulare là dove serve. Queste proteine sono altrimenti dette anche ‘fattori di crescita’ e quelle maggiormente implicate in questo meccanismo sono tre: Tgf-β, EGF e IGF I/II.

CANDIDATO IDEALE

Il candidato ideale da sottoporre all’iniezione di PRP nella chirurgia estetica è il paziente alla ricerca di ringiovanimento della pelle (azione anti aging) e il trattamento di diversi tipi di alopecia sia maschile che femminile.

PROCEDURA

Il PRP deve subire un rigoroso trattamento prima di poter essere utilizzato. La preparazione del composto consiste inizialmente in un prelievo di circo 30-60cc di sangue venoso autologo (ossia proveniente dal paziente stesso) dopo di che si procede quindi a una singola o doppia centrifugazione e concentrazione. La prima centrifugazione ha lo scopo di separare la parte del plasma che contiene poche piastrine. Durante la seconda centrifugazione, invece, si ha la separazione del plasma ricco di piastrine che,  avendo un peso specifico più alto, si deposita sul fondo della provetta. Successivamente – prima dell’utilizzo – si procede ad aggiungere un attivatore piastrinico composto da calcio (sotto forma di gluconato o di cloruro) e/o da baxotrobina (ossia una trombina bovina che favorisce la coagulazione). L’attivazione delle piastrine è indispensabile perché consente il rilascio dei granuli presenti al loro interno: in questo modo sono emesse le sostanze contenute, in particolare un’abbondanza di fattori di crescita che reclutano e aumentano la proliferazione delle cellule riparatrici.  A conti fatti, alla fine della procedura di sintesi si ottiene perciò un composto piastrinico molto più concentrato di quello naturale, che una volta iniettato stimola il processo di ringiovanimento facciale

DEGENZA E FASE POST OPERATORIA

Non essendo un intervento chirurgico invasivo, non è necessaria degenza, né in clinica né in casa.

RISULTATI

L’utilizzo di PRP è un procedimento sicuro perché utilizzando sangue autologo, proveniente cioè dallo stesso paziente elimina rischi di intolleranze e/o reazioni avverse. I risultati sono  caratterizzati da un miglioramento della qualità della cute del paziente, conferendo luminosità e compattezza; per il trattamento dell’alopecia, invece, il trattamento con PRP da un infoltimento del capillizio. Oltretutto è possibile constatare che seduta dopo seduta di PRP  migliora il trofismo dei capelli, nonché il paziente ha la possibilità oggettiva di vedere una ricrescita già dopo uno o due mesi dall’inizio del trattamento.

L’equipe italiana di chirurgia della bellezza® esegue questo trattamento di medicina estetica di PRP nelle sedi delle città e provincia di: Milano, Roma, Napoli, Caserta, Salerno, Bari, Lecce.


Altri trattamenti della categoria

>>Filler – Fillers

>>Botox® – Botulino

>>Otoplastica

>>Protesi Facciali

>>Lipofilling

>>Riabilitazione facciale della lipoatrofia HIV correlata

>>Rinoplastica

>>Chirurgia Ortognatica

>>Chirurgia pre-protesica dei Mascellari

>>Countouring del Volto (Facial Makeover)

>>Lifting Facciale

>>Autotrapianto di capelli

>>Cheiloplastica (Aumento e Rimodellamento delle labbra)

>>Blefaroplastica

>>Chirurgia delle Labiopalatoschisi

DESIDERI UNA CONSULENZA?

Compila il form e ti ricontatteremo in breve tempo.


Il tuo messaggio

Informativa ai sensi dell'Art. 13 d.lgs n. 196 del 30 Giugno 2003 sulla tutela dei dati personali. Leggi le condizioni sulla Privacy

INFORMAZIONI SU

PRP

  • anestesia

    No

  • degenza clinica

    No

  • degenza domiciliare

    Nessuna

  • drenaggi

    No

  • medicazioni

    No

  • ripresa lavoro

    Immediata

  • ripresa sport

    Immediata

  • finanziabile

    Si

  • altro

    per circa 48 ore può persistere un certo grado di gonfiore che scomparirà autonomamente