Lipofilling mammario

Il lipofilling mammario (dal greco lipos= grasso e dall’inglese to fill=riempire) è un intervento chirurgico che consiste nell’estrazione di determinate quantità di tessuto adiposo da diverse parti del corpo in cui se ne ha abbondanza e nel successivo innesto in altra zone deficitarie di volume. Nello specifico, nel lipofilling mammario, la zona da correggere è rappresentata dal seno. Questo tipo di intervento era molto di moda all’inizio del millennio, ma col passare del tempo ha perso la fama di cui godeva a causa del suo limite maggiore. Infatti con questa procedura  non si ha la capacità di prevedere il grado di attecchimento del grasso iniettato  perché potrebbe andare incontro a riassorbimento da parte del corpo. Di conseguenza non è sempre possibile ottenere il risultato desiderato dalla paziente.

CANDIDATA IDEALE

La candidata a questo tipo di procedura è colei che ha bisogno di piccoli ritocchi o correzioni al seno. Questa esigenza può essere dovuta a una serie di svariati motivi. Ad esempio l’intervento è utile come completamento di una mastoplastica additiva. In questo caso, infatti, l’integrazione del lipofilling mammario è utile per rendere le protesi più naturali in quanto fornisce uno strato che ricopre l’impianto inserito, dando un aspetto più gradevole al tatto e alla vista. La tecnica in questione può anche ridurre il fenomeno del rippling ossia l’episodio per cui appaiono delle ondulazioni che alterano il profilo della cute al di sopra delle protesi. Inoltre questa procedura chirurgica può andare a riparare piccole imperfezioni in seguito ad asportazioni di tumori per interventi come le quadrantectomie. In sintesi la donna che decide di sottoporsi a questo tipo di intervento desidera migliorare in maniera non troppo invasiva la propria immagine, in modo da migliorare la percezione di sé.

VISITA PRE OPERATORIA

Durante la visita pre operatoria, il chirurgo deve analizzare lo stato di salute generico e la storia clinica della paziente, allo scopo di verificare che non ci siano condizioni incompatibili con l’intervento. E’ inoltre necessario che la donna sia pienamente consapevole dei risultati realisticamente ottenibili da questo tipo di intervento. Gli esiti dell’operazione sono spesso imprevedibili perché l’attecchimento potrebbe non avvenire a dovere e si potrebbe andare incontro ad un riassorbimento delle cellule adipose iniettate; è possibile infatti dover ricorrere a numerose sedute per ottenere il risultato desiderato. E’ fondamentale, pertanto, un colloquio con il medico in modo che le donne siano preparate  anche psicologicamente.

INTERVENTO

L’intervento di lipofilling al seno è normalmente eseguito in anestesia locale con eventuale sedazione, ma è una procedura poco invasiva al punto che avviene in regime ambulatoriale. Il chirurgo procede ad anestetizzare la zona da cui preleva le cellule adipose da utilizzare. In linea generale queste zone, denominate zone donatrice, sono addome, fianchi e cosce. L’adipe asportato subisce quindi un processo di lavorazione in modo che raggiunga la struttura adatta per poter essere re-iniettato nella paziente. Le tecniche di lavorazione sono varie e nessuna è stata scientificamente dimostrata essere superiore ad un’altra: di conseguenza la decisione su quale optare è a discrezione del chirurgo stesso. Le più utilizzate sono la centrifugazione di Coleman, la sedimentazione, la decantazione e il lavaggio con fisiologica; hanno comunque tutte lo scopo di separare la componente che serve (perciò il tessuto adiposo), da tutto quel che c’è di superfluo (ossia sangue, plasma e tessuto connetivo). L’adipe è quindi inserito in cannule del diametro di circa 1 mm per essere iniettato come filler (cioè come riempitivo) nel seno.

FASE POST OPERATORIA

La degenza per un intervento di lipofilling è poco impegnativa: è una procedura poco invasiva quindi eseguita in Day Surgery, cioè con intervento al mattino e paziente dimessa già nel tardo pomeriggio. Non è richiesta degenza domiciliare, pertanto il ritorno al lavoro è possibile già il giorno successivo o, se la paziente non se la sente, due o tre giorni dopo. Tuttavia, per un periodo di circa un mese, non è consigliato l’utilizzo del reggiseno.

RISULTATI

I risultati derivanti dal lipofilling al seno sono in linea generale piacevoli e soddisfacenti. Le pazienti ottengono dei seni riempiti ed esteticamente gradevoli una volta spianate le piccole imperfezioni. A distanza di tempo, inoltre, i tessuti appaiono più sodi ed elastici, in quanto le cellule staminali nel tessuto adiposo iniettato si differenziano garantendo un trofismo che rende il risultato più gradevole.

L’equipe italiana di chirurgia della bellezza® esegue questo intervento di chirurgia plastica estetica di lipofilling mammario nelle sedi delle città e provincia di: Milano, Roma, Napoli, Caserta, Salerno, Bari, Lecce.


Altri trattamenti della categoria

>>Ginecomastia

>>Mastopessi (Lifting del seno)

>>Mastoplastica Additiva (Aumento del seno)

>>Ricostruzione Mammaria

>>Mastoplastica Riduttiva

DESIDERI UNA CONSULENZA?

Compila il form e ti ricontatteremo in breve tempo.


Il tuo messaggio

Informativa ai sensi dell'Art. 13 d.lgs n. 196 del 30 Giugno 2003 sulla tutela dei dati personali. Leggi le condizioni sulla Privacy

INFORMAZIONI SU

Lipofilling mammario

  • anestesia

    Locale,  con sedazione se richiesta

  • degenza clinica

    L’intervento viene eseguito in Day Surgery (ci si opera al mattino e si viene dimessi nel tardo pomeriggio).

  • degenza domiciliare

    Non richiesta

  • drenaggi

    No

  • medicazioni

    da cambiare dopo 2-3 gg

  • ripresa lavoro

    l’indomani, al massimo dopo 2-3 gg

  • ripresa sport

    dopo 10-15 giorni

  • finanziabile

    Si

  • altro

    Per circa 1 mese è sconsigliato l’uso di reggiseno