Lifting delle braccia

Il lifting delle braccia è una procedura chirurgica che mira a ripristinare l’aspetto armonioso e gradevole degli arti superiori che hanno subito un cedimento dei tessuti. Consiste nell’eliminazione dei tessuti in eccesso e nel riposizionamento della pelle che ha perso tono ed è cadente verso il basso.

CANDIDATO IDEALE

Il candidato ideale è più facilmente una donna. Difatti il sesso femminile è di natura più portato ad avere un cedimento dei tessuti delle braccia con conseguente rilassamento. Generalmente ciò avviene in seguito a un consistente dimagrimento che ha lasciato i tessuti svuotati, ma un’altra causa molto comune è il semplice invecchiamento. La candidata spesso si ritrova con una condizione fortemente antiestetica denominata ‘ali di pipistrello’, in quanto le braccia flaccide, se sollevate, ricordano le ali di questo animale. La situazione crea notevole disagio nei rapporti sociali, in particolare per quanto riguarda la stagione estiva ed i rapporti intimi, motivo per cui la paziente può decidere di ricorrere a questo tipo di intervento.

FASE PRE OPERATORIA

Durante le visita pre operatoria del lifting alle braccia, il chirurgo si accerta delle condizioni fisiche della paziente, valutando se sussistono problemi o circostanze che potrebbero compromettere l’operazione e il risultato finale. È importante inoltre che il medico verifichi la gravità del cedimento dei tessuti perché nel caso non sia eccessiva, è possibile porre una soluzione con trattamenti temporanei come ad esempio la radiofrequenza. Naturalmente, che si opti per l’intervento chirurgico di lifting o meno, è necessario che la paziente dialoghi col medico per essere pianamente consapevole dei risultati realisticamente ottenibili.

L’INTERVENTO

La procedura chirurgica di lifting alle braccia viene normalmente eseguita in anestesia locale con un’eventuale leggera sedazione. Il chirurgo pratica un’incisione in una posizione che dipende dallo stato di gravità di cedimento di tessuti; procede quindi a rimuovere gli strati in eccesso di cute, sottocute e tessuto adiposo.  L’intervento dura in totale 90 minuti circa. Tuttavia, a seconda dei casi individuali, può essere effettuato in concomitanza con altri operazioni, come ad esempio una liposcultura degli arti superiori, allo scopo di ottenere un effetto finale più armonioso. Al lifting delle braccia possono essere associati anche altri tipi di lifting come una mastopessi o un lifting della gambe; questo è particolarmente valido nei casi di chirurgia post obesità che mirano a correggere gli eccessi di pelle risultanti di un forte dimagrimento.  Con queste condizioni naturalmente la durata dell’intervento è superiore ed è possibile ricorrere all’anestesia generale.

DEGENZA E FASE POST OPERATORIA

In linea generale per l’intervento chirurgico di lifting alle braccia è sufficiente una degenza in Day Surgery, quindi con intervento al mattino e dimissione nel tardo pomeriggio . Tuttavia se sono stati associati altri interventi di lifting e/o rimodellamento corporale, lo staff medico ha il compito di valutare se sia necessario il ricovero di una notte.  In seguito all’intervento è possibile muovere le braccia fin da subito, anche se sono consigliati uno due giorni di riposo. La fase operatoria normalmente non presente grossi problemi e il paziente può tornare all’attività lavorativa e quotidiana già dopo un paio di giorni. Va fatta eccezione per il ritorno all’attività sportiva e il movimento intenso degli arti superiori, come ad esempio il sollevamento di oggetti pesanti, per cui è consigliato aspettare almeno due settimane.  I drenaggi sono rimossi dopo circa due giorni. Le medicazioni invece sono cambiate dopo tre o quattro giorni con una medicazione compressiva che deve essere tenuta 24 ore al giorno per una settimana, per poi essere indossata solo durante la notte per circa tre settimane.

CICATRICI

L’intervento di lifting alle braccia ha un limite che frena molte donne a procedere. Infatti la procedura standard prevede delle cicatrici che si estendono per tutta la lunghezza del braccio, dalla porzione posteriore a quella interna. La presenza delle cicatrici è il motivo principale per cui questo intervento non è molto richiesto: le pazienti hanno paura di non riuscire risolvere la loro situazione di disagio e di peggiorarla soltanto a causa dei segni sulla zona operata. E’ fondamentale, perciò, aiutare il processo naturale di evoluzione delle cicatrici trattandole nel post operatorio con creme cicatrizzanti ed idratanti per circa un mese, proseguendo poi con creme anti­cheloidee. Normalmente la cicatrice, se opportunamente trattata, diventa impercettibile in circa 12­/18 mesi, salvo casi specifici di particolare sensibilità. Dal canto suo, il chirurgo può cercare di posizionare la cicatrice in una zona che può essere facilmente nascosta da una maglietta senza maniche. Alcune pazienti ricorrono ai tatuaggi per nascondere una cicatrice poco gradevole.

RISULTATI

Il lifting alle braccia, nonostante non sia molto amato, dà normalmente risultati soddisfacenti. Risolve il problema dei tessuti cadenti, arginando la situazione di disagio, garantendo un effetto finale di tonicità e ringiovanimento delle braccia e migliorandone l’aspetto estetico.

L’equipe italiana di chirurgia della bellezza® esegue questo intervento di chirurgia plastica estetica di  lifting braccia nelle sedi delle città e provincia di: Milano, Roma, Napoli, Caserta, Salerno, Bari, Lecce.


Altri trattamenti della categoria

>>Protesi dei polpacci

>>Wedding Surgery

>>Lifting delle cosce

>>Liposcultura

>>Mesoterapia anticellulite con Alidya®

>>Mommy makeover

>>Ninfomeiosi

>>Gluteoplastica

>>Chirurgia dell’obesità

>>Addominoplastica

DESIDERI UNA CONSULENZA?

Compila il form e ti ricontatteremo in breve tempo.


Il tuo messaggio

Informativa ai sensi dell'Art. 13 d.lgs n. 196 del 30 Giugno 2003 sulla tutela dei dati personali. Leggi le condizioni sulla Privacy

INFORMAZIONI SU

Lifting delle braccia

  • anestesia

    anestesia locale con sedazione

  • degenza clinica

    L’intervento viene eseguito in Day Surgery (ci si opera al mattino e si viene dimessi nel tardo pomeriggio).

  • degenza domiciliare

    Sono consigliati, dopo la dimissione, 1-2 gg di riposo

  • drenaggi

    Si, generalmente rimossi dopo 24-48 ore

  • medicazioni

    da cambiare dopo 2-3 gg

  • ripresa lavoro

    dopo 3-5 gg

  • ripresa sport

    dopo 10-15 gg

  • finanziabile

    Si

  • altro

    Nel post operatorio è fortemente consigliato l’utilizzo di una guaina contentiva