Cheiloplastica (Aumento e Rimodellamento delle labbra)

La cheiloplastica (dal greco kheilos, labbro) indica l’insieme di procedure volte a rimodellare le labbra per renderle esteticamente più attraenti e ben armonizzate con il resto del volto. Le labbra rappresentano una parte fondamentale del volto. Esse rappresentano un richiamo sessuale e sono sempre al centro dell’attenzione poiché trasmettono emozioni e stati d’animo (un sorriso, un broncio, una smorfia). Nell’atto del parlare esse sono in movimento. Le si osserva nel mordere un panino o mangiare un gelato. Guardandole, molto spesso, non si desidera altro che baciarle.

Candidato ideale

Dato che con questo termine si fa riferimento a più di una pratica, va da sé che coloro che desiderano o necessitano di sottoporsi a cheiloplastica soffrono di un inestetismo a carico delle labbra, ma che può essere di vario tipo. Dal sorriso cosiddetto “gengivale” (quando il labbro superiore nel sorridere lascia scoperta parte della gengiva) a labbra troppo sottili fino a vere e proprie patologie, persino di grave entità, come la labiopalatoschisi (meglio conosciuta come “labbro leporino”). Talvolta chi si sottopone ad un intervento di cheiloplastica deve rimediare ad un intervento precedente che non ha dato buoni esiti.

Prima dell’intervento

La visita preliminare consente al chirurgo di valutare l’entità della patologia su cui intervenire, qualora ve ne fosse una e la parte da rimodellare o il difetto da correggere, ascoltando i desideri precisi del paziente. Data la posizione e il ruolo delle labbra nell’intera economia del volto, un loro rimodellamento deve tener conto di molti fattori, tra i quali proprio le proporzioni tra esse, l’ovale e il naso.

L’intervento

Per avere un quadro più completo dell’insieme di procedure di cheiloplastica, se ne possono elencare quelle maggiormente eseguite. Aumento del volume delle labbra: quando si desidera rimpolpare delle labbra sottili, che appaiono poco attraenti e striminzite si può intervenire in molti modi. L’utilizzo di filler è molto diffuso e consolidato. Ma quali filler sono più adatti alle labbra? Il lipofilling con materiale autologo è una tecnica che consente di prelevare grasso corporeo da una parte del corpo del paziente in zone in cui esso è in quantità abbondante. Il grasso prelevato viene trattato per renderlo iniettabile, quindi viene utilizzato come sostanza riempitiva. I vantaggi di questa tecnica risiedono sicuramente nell’estrema compatibilità della sostanza e la quasi totale assenza di controindicazioni. Uno svantaggio è rappresentato dal fatto che il grasso viene riassorbito dal corpo in breve tempo. Una sostanza di riempimento alternativa al grasso corporeo è l’acido ialuronico, sostanza presente nell’organismo umano e quindi anch’esso molto ben tollerato.  Inserimento di piccole strisce di tessuto autologo che, una volta attecchito, andrà a dare più volume alle labbra. Inserimento di piccole protesi al silicone. Si tratta di piccolissimi cilindri che vengono inseriti nelle labbra mediante una piccola incisione al lato di esse. Rimodellamento del vermiglione (ovvero la parte rossa visibile delle labbra): si può intervenire semplicemente risollevando il contorno delle labbra senza aumentare il volume, mediante incisioni che avvengono nella parte interna delle labbra e quindi non visibili dall’esterno. Labiopalatoschisi: questa patologia può essere di entità diverse, nel senso che talvolta essa coinvolge oltre alle labbra, anche il palato e parte del naso. L’intervento sarà pertanto personalizzato in base alle esigenze e le caratteristiche che presenta. Non si tratta solo di una questione estetica. Molto spesso i bambini che ne sono affetti non riescono ad alimentarsi correttamente (non riescono a mettere in atto quello che è un riflesso basilare dalla nascita, la suzione). Un intervento di correzione di labiopalatoschisi mira a ripristinare funzionalità e a restituire il sorriso. Plastica VY del labbro superiore: mira a correggere attraverso un intervento a carico del fornice gengivale il difetto che causa, nel sorridere, un’eccessiva esposizione delle gengive e risultando così piuttosto antiestetico.

Degenza e post-operatorio

Per ciascuno di questi interventi (escludendo la labiopalatoschisi) si può generalizzare sostenendo che sono realizzati in regime di day hospital e con leggera sedazione anestesiologica, la loro durata varia dai 15 minuti del filler con acido ialuronico ai 30/40 minuti delle altre metodologie. I postumi dell’intervento sono caratterizzati di norma da edema, normalmente gestibile mediante l’assunzione di farmaci. Se sono presenti punti di sutura, essi vengono rimossi dopo 4-7 giorni dall’intervento.

Risultati

Se ci si è sottoposti ad aumento del volume, le labbra appariranno subito più carnose e la pelle intorno più tesa. In seguito ad inserimento di protesi l’aspetto visivo è superbo, ma al tatto le labbra sono più artificiose. Per quanto riguarda invece il labbro leporino, il cambiamento è radicale. Restano solo cicatrici sulle quali si potrà intervenire in un secondo momento.

L’equipe italiana di chirurgia della bellezza® esegue questo trattamento di medicina estetica di cheiloplastica nelle sedi delle città e provincia di: Milano, Roma, Napoli, Caserta, Salerno, Bari, Lecce.


IMMAGINE TRATTAMENTO: Cheiloplastica (Aumento e Rimodellamento delle labbra)


Intervento di Cheiloplastica a Salerno di Chirurgia della Bellezza
Intervento di Cheiloplastica a Avellino di Chirurgia della Bellezza
Intervento di Cheiloplastica a Benevento di Chirurgia della Bellezza
Intervento di Cheiloplastica a Napoli di Chirurgia della Bellezza
Intervento di Cheiloplastica a Firenze di Chirurgia della Bellezza
rimozione silicone labbra
rimozione filler permanenti
rimozione del silicone dalle labbra

Altri trattamenti della categoria

>>Filler – Fillers

>>Botox® – Botulino

>>Otoplastica

>>PRP

>>Protesi Facciali

>>Lipofilling

>>Riabilitazione facciale della lipoatrofia HIV correlata

>>Rinoplastica

>>Chirurgia Ortognatica

>>Chirurgia pre-protesica dei Mascellari

>>Countouring del Volto (Facial Makeover)

>>Lifting Facciale

>>Autotrapianto di capelli

>>Blefaroplastica

>>Chirurgia delle Labiopalatoschisi

DESIDERI UNA CONSULENZA?

Compila il form e ti ricontatteremo in breve tempo.


Il tuo messaggio

Informativa ai sensi dell'Art. 13 d.lgs n. 196 del 30 Giugno 2003 sulla tutela dei dati personali. Leggi le condizioni sulla Privacy

INFORMAZIONI SU

Cheiloplastica (Aumento e Rimodellamento delle labbra)

  • anestesia

    Locale,  con sedazione se richiesta

  • degenza clinica

    L’intervento viene eseguito in Day Surgery (ci si opera al mattino e si viene dimessi nel tardo pomeriggio).

  • degenza domiciliare

    Sono consigliati, dopo la dimissione, 2 giorni di riposo.

  • drenaggi

    No

  • medicazioni

    Le suture applicate sono riassorbibili.

  • ripresa lavoro

    L'indomani

  • ripresa sport

    L'indomani

  • finanziabile

    Si

  • altro

    E’ possibile notare gonfiore delle labbra per circa 7 giorni. Non esporsi al sole per almeno 40 giorni dopo l'intervento